Logo ARDeP

di Roberto Torelli

DAL SAGGIO: 
FISCO, LA COSTITUZIONE TRADITA
Scaglioni di reddito sottoposti a IRPEF in vigore dal 1973 al 1986

ECCO LA LEGGE 825/71

Dopo 23 anni dall’entrata in vigore della Costituzione, viene approvata dal parlamento la legge delega n°825 del 9 ottobre 1971 di riforma tributaria, istitutiva dell’IVA e dell’IRPEF che delegò il Governo ad emanare le disposizioni occorrenti, per attuare i principi Costituzionali della capacità contributiva e dellaprogressività di tutti i tributi, secondo i criteri direttivi determinati da quella legge.

Tale legge ordina all’art. 2

  • com. 1 che l’imposta è di carattere personale e progressiva,

  • com. 2 dice che l’imposta si applica al reddito complessivo netto delle persone fisiche comunque conseguito.

  • com. 6 si ordina la deduzione dal reddito lordo di oneri e spese rilevanti che incidono sulla situazione personale del soggetto,

  • commi 9 e 10 si ordina che è facoltà del soggetto di chiederne, insieme ad altre, la deduzione forfetaria oppure nell’effettiva misura. (Questa ultima scelta, che spetta al contribuente e disattesa dall’attuale normativa, rappresenta la volontà dei Costituenti in quanto, per loro, sono oneri e spese che devono essere utilizzati per accertare i redditi imponibili nella sua “consistenza effettiva”e per tal modo dareprogressività al sistema tributario nel suo complesso

(On.li RUINI/SCOCA Ass. Cost. 23/05/1947).

com.13 si ordina la determinazione analitica del reddito complessivo netto. (Somma di tutti i redditi,comunque conseguiti, deducendo la somma di tutti gli oneri e spese dimostrate dai relativi documenti fiscali). In appendice alla Legge ci sono gli scaglioni di reddito e le aliquote da applicare che rappresentano la spina dorsale della progressività voluta dai nostri PADRI COSTITUENTI che esclude aspetti di CONFISCA DELLA RICCHEZZA.


Annesso A

TAB  TABELLA A IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE
ALIQUOTE PERCENTUALI PER SCAGLIONI DI REDDITO
REDDITO
(SCAGLIONI IN MILIONI DI LIRE)
FINO A 2 ALIQUOTA 10
OLTRE 2 FINO A 3 ALIQUOTA 13
OLTRE 3 FINO A 4 ALIQUOTA 16
OLTRE 4 FINO A 5 ALIQUOTA 19
OLTRE 5 FINO A 6 ALIQUOTA 22
OLTRE 6 FINO A 7 ALIQUOTA 25
OLTRE 7 FINO A 8 ALIQUOTA 27
OLTRE 8 FINO A 9 ALIQUOTA 29
OLTRE 9 FINO A 10 ALIQUOTA 31
OLTRE 10 FINO A 12 ALIQUOTA 32
OLTRE 12 FINO A 14 ALIQUOTA 33
OLTRE 14 FINO A 16 ALIQUOTA 34
 
OLTRE 16 FINO A 18 ALIQUOTA 35
OLTRE 18 FINO A 20 ALIQUOTA 36
OLTRE 20 FINO A 25 ALIQUOTA 38
OLTRE 25 FINO A 30 ALIQUOTA 40
OLTRE 30 FINO A 40 ALIQUOTA 42
OLTRE 40 FINO A 50 ALIQUOTA 44
OLTRE 50 FINO A 60 ALIQUOTA 46
OLTRE 60 FINO A 80 ALIQUOTA 48
OLTRE 80 FINO A 100 ALIQUOTA 50
OLTRE 100 FINO A 125 ALIQUOTA 52
OLTRE 125 FINO A 150 ALIQUOTA 54
OLTRE 150 FINO A 175 ALIQUOTA 56
OLTRE 175 FINO A 200 ALIQUOTA 58
OLTRE 200 FINO A 250 ALIQUOTA 60
OLTRE 250 FINO A 300 ALIQUOTA 62
OLTRE 300 FINO A 350 ALIQUOTA 64
OLTRE 350 FINO A 400 ALIQUOTA 66
OLTRE 400 FINO A 450 ALIQUOTA 68
OLTRE 450 FINO A 500 ALIQUOTA 70
OLTRE 500 ALIQUOTA 72

Senso Comune

Nel 1973 nasce l'IRPEF. Il Presidente del Consiglio dei ministri è Mariano Rumor (DC). 
Se oggi fosse ancora in vigore quel sistema di scaglioni di reddito:
- Chi guadagna 1.200 euro al mese pagherebbe il 10% di tasse (oggi è il 23%)
- Chi guadagna più di 6.250 euro al mese pagherebbe il 32% di tasse (oggi è il 43%)
MA
- Chi guadagna più di 100.000 euro al mese pagherebbe il 56% di tasse (oggi è il 43%)
- Chi guadagna più di 310.000 euro al mese pagherebbe il 72% di tasse (oggi è il 43%)

Il senso comune degli italiani non è troppo lontano da quello della DC di Mariano Rumor: un fisco per i molti, non per i pochi.

VIDEO

  • Ottoemezzo
  • Maurizio Costanzo Show
  • Annozero
  • Vietato Ucciderci (1a parte)
  • Vietato Ucciderci (2a parte)
  • Apprescindere
formiche

A.R.De.P. Associazione per la Riduzione del Debito Pubblico