Logo ARDeP

TITOLO III - L'Assemblea dei soci

Art. 7

L'Assemblea ordinaria dei soci, convocata su delibera del Consiglio direttivo non meno di 20 giorni prima di quello fissato per l'adunanza, mediante comunicazione scritta o con quegli altri mezzi che il Consiglio direttivo riterrà opportuni, si riunisce presso la Sede o in altra località da  indicarsi nell'avviso di convocazione, nel primo semestre di ogni anno, per provvedere e per deliberare sul bilancio consuntivo e preventivo, sugli indirizzi e sulle direttive generali dell'Associazione e su tutti gli altri argomenti iscritti all'ordine del giorno, per iniziativa del Consiglio direttivo, ovvero su richiesta di almeno un quinto degli associati.

Art.8

Hanno diritto di intervenire all'Assemblea tutti i soci che si trovino in regola con il pagamento della quota di associazione. Ciascun socio potrà rappresentare non più di trenta soci, purché munito di delega scritta.Per la costituzione legale dell'Assemblea e per la validità delle sue deliberazioni è necessario l'intervento di tanti soci che rappresentino almeno il 50 per cento degli iscritti.Non raggiungendo questo numero di voti, la sessione è rimandata a non più di trenta giorni dalla prima convocazione; nella seconda convocazione l'assemblea è valida qualunque sia il numero dei soci presenti o rappresentati. La data di questa sessione può essere fissata nello stesso avviso di convocazione della prima.

Art. 9

L'Assemblea delibera a maggioranza di voti dei soci presenti o rappresentati mediante delega scritta.

Art. 10

L'Assemblea nomina il proprio Presidente.Il Presidente nomina un Segretario, il quale provvede a redigere i verbali delle deliberazioni dell'Assemblea. I verbali devono essere sottoscritti dal Presidente, dal Segretario e dagli scrutatori, qualora  vi siano votazioni.

Art. 11

Assemblee straordinarie possono essere convocate per deliberazione del Consiglio direttivo, oppure su domanda di tanti associati che rappresentino non meno di un terzo degli iscritti.

Art. 12

Gli associati riuniti in Assemblea possono modificare il presente Statuto, ma non possono modificare gli scopi dell'associazione stabiliti nel precedente articolo 2. Per la validità delle deliberazioni di cui al precedente comma, sono necessarie la presenza, sia di prima che di seconda convocazione, di almeno la metà dei soci, ed il consenso di tre quinti dei voti presenti o rappresentati.

formiche

banner ARDeP 2016 compressor